Seleziona una pagina

La tecnica per eseguire lo stucco veneziano sulle pareti richiede concentrazione, attenzione e una certa dose di buona volontà. Niente è così facile come sembra, ma se c’è la volontà c’è tutto.

Lo stucco veneziano è un termine moderno che descrive un rivestimento in stile antico. Tradizionalmente, ha ottenuto il suo effetto attraverso l’uso di materiali unici da un abile artigiano. Fortunatamente, i nuovi prodotti hanno reso possibile per i fai-da-te creare risultati simili in pochi passaggi e senza una formazione specifica. Ancora meglio, i prodotti di oggi contengono polimeri acrilici che producono una superficie più duratura e duratura.

Alcuni prodotti vengono venduti già colorati, mentre altri richiedono che tu o il tuo rivenditore aggiungiate coloranti universali per ottenere il colore desiderato. Quest’ultimo approccio offre molte più scelte di colore. Vediamo insieme di capire come usare la tecnica per realizzare lo stucco veneziano sulle pareti di casa.

Uno degli aspetti positivi dell’applicazione dell’intonaco veneziano è che non è necessario acquistare molti strumenti e materiali per gestire il lavoro. Al minimo, avrai bisogno di quanto segue:

  • Cazzuola in acciaio o coltello per cartongesso da 4 a 6 pollici; 
  • Carta abrasiva grana 400-600; 
  • Guanti; 
  • Occhialini; 
  • Goccia di panno; 
  • Vernice di base; 
  • Pennello; 
  • Rullo; 
  • Copertura del rullo; 
  • Contenitore di vernice; 
  • Coloranti universali.

L’intonaco veneziano è diverso dalla vernice. Sapere come dipingere una stanza non ti rende automaticamente competente con il cerotto veneziano. Un po’ di tempo trascorso a praticare con questo nuovo materiale ti aiuterà ad acquisire sicurezza e abilità.

Un buon modo per esercitarsi è comprare un paio di fogli di cartongesso, e poi applicare dell’intonaco con una cazzuola usando diversi colpi e angoli diversi. Sperimenta la creazione di diverse quantità di texture sulla superficie. Se stai aggiungendo la tua tinta all’intonaco, mescola piccoli lotti con quantità diverse di coloranti (prendendo appunti come fai tu) finché non trovi il giusto mix.

Quando ti sei esercitato, prepara la stanza: sgombrala e stendi un panno sul pavimento. Puoi applicare l’intonaco veneziano sulla maggior parte delle pareti e dei soffitti, ma la superficie deve essere piana e liscia. Se ci sono fessure o buchi, riempili e carteggi per primi. Devi ricordarti di lavare via lo sporco e il grasso dalle pareti che devono essere ricoperte con una vernice piatta. Le superfici lucide della vernice possono essere intonacate, ma prima bisogna levigarle leggermente per rimuovere la lucentezza.

Le spatole in acciaio e i coltelli per cartongesso possono presentare spigoli che possono lasciare segni e segni di graffiatura nell’intonaco. Per evitare questo problema, arrotondare gli angoli con carta vetrata a grana 100. Inoltre, durante il lavoro bisogna ricordarsi di non compiere movimenti o gesti troppo bruschi, in quanto potrebbero danneggiare la superficie. Si consiglia d’indossare i guanti durante la miscela e l’applicazione dell’intonaco, in quanto può irritare la pelle. La protezione degli occhi dovrebbe essere indossata anche se la si sta diffondendo in alto. Mescolare bene l’intonaco veneziano prima di ogni utilizzo.

Ora si può applicare il primo strato: basta aprire il contenitore di gesso veneziano e aggiungere la tinta (solo se necessario). Poi mescolare per bene. Inizia in un angolo della stanza. Applica l’intonaco con una spatola d’acciaio flessibile o un coltello per cartongesso da 4-6 pollici: basta uno strato sottile di intonaco mentre si tiene la cazzuola con un angolo di 15-30 gradi.

Stendere l’intonaco con diverse lunghezze e angoli, affinché non venga tutto troppo monotono e monocolore. Non preoccuparti di coprire ogni centimetro quadrato in modo uniforme. Lascia che parte della superficie della parete originale si mostri attraverso le macchie, ma mantieni sempre la superficie abbastanza liscia.

Di tanto in tanto pulisci la spatola per evitare che l’intonaco essiccato finisca nella finitura. Lascia asciugare bene l’intonaco (circa quattro ore) prima di applicare la mano successiva (una seconda mano è facoltativa, ma il procedimento è simile). Infine devi solo aggiungere un paio di tocchi finali per rendere il tutto ancora più bello.

 

Richiedi un preventivo

Chiama Ora

349/3442676

shares