Seleziona una pagina

Le origini dello stucco veneziano sono antichissime. Si suppone che il suo primo utilizzo risalga a circa cinquemila anni fa (nel Medio Oriente) e che si sia successivamente perpetrato, almeno nelle fasi iniziali, attraverso la trasmissione orale.

Sebbene le modalità di applicazione e la composizione rimanessero sostanzialmente invariate, la sua duttilità ed in particolar modo la sua eleganza, hanno garantito il successo di questa particolare tecnica di rifinitura. Il suo nome, come potete facilmente intuire, si deve alla Repubblica di Venezia.

Caratteristiche stucco veneziano

È un prodotto a calce, ottenuto quindi tramite cottura ad alte temperature, composto da vari minerali (grassello di calce, carbonato di calcio), acqua ed una polvere impalpabile di marmo.

La procedura richiede l’impiego di una spatola, la quale fa sì che la polvere di calcio penetri nella calce e, generalmente, prevede la stesura di due o tre mani di prodotto. La sua pulizia, a seconda delle situazioni, può prevedere l’impiego di cere, prodotti ad hoc o, più semplicemente, di un panno.

Vantaggi dello stucco

I vantaggi apportati dall’utilizzo dello stucco veneziano sono molteplici e spaziano da fattori puramente estetici ad altri, invece, di natura pratica. La prima cosa che salterà ai vostri occhi, una volta terminato il lavoro, sarà la lucentezza e l’eleganza delle vostre mura.

Quest’ultime appariranno lisce, piatte e, come se non bastasse, svilupperanno un’ottima resistenza all’umido ed alle muffe. Sebbene richieda l’ausilio di professionisti, l’impiego dello stucco veneziano, in relazione ai benefici apportati, presenta dei costi proporzionati.

Colori

Uno dei fattori imprescindibili dello stucco veneziano risiede nella possibilità di scelta tra una vasta gamma di colori e sfumature (a seconda della combinazione dei diversi pigmenti).

Potrai letteralmente customizzare ogni singola parete della tua abitazione secondo le tue preferenze e, soprattutto, senza dover rinunciare al fattore estetico. Lo “spatolato”, infatti, si presta ottimamente sia per l’abbellimento di ambienti tradizionali che di quelli moderni.

Lo stucco veneziano bianco

Uno dei colori più utilizzati nello “stucco veneziano” è, senza ombra di dubbio, il bianco.

Questa scelta viene giustificata da vari fattori che rendono il suddetto tono uno dei più adatti alla decorazione di ambienti sia tradizionali che moderni. La sua lucentezza, la sua eleganza e la sua sobrietà faranno sì che la vostra abitazione appaia incredibilmente più luminosa e raffinata, garantendo, al contempo, un ricercato effetto specchio.

La somiglianza con il marmorino, invece, vi ricorderà direttamente l’interno delle sontuose ville veneziane del secolo scorso.

Richiedi un preventivo

Chiama Ora

349/3442676

shares