Primer edilizia, perchè e fondamentale usarlo sulle pareti.
Seleziona una pagina

Primer edilizia, Fissativo per muro: Chi non è un esperto di tinteggiatura muraria e si vuole cimentare per la prima volta in questa “avventura”, dovrà prima documentarsi sui materiali più adatti alla colorazione delle pareti prima di recarsi presso il centro di bricolage più vicino, altrimenti correrai il rischio di venire sommerso da un gran quantitativo di materiale superfluo, solo perché pensi che possa essere utile, uno dei prodotti che suscitano più domande è appunto il primer.

 

Il fissativo per muro chiamato anche primer o isolante murale, è un prodotto per edilizia che va steso su pareti che devono venire imbiancate. Il suo compito è ridurre ed uniformare l’assorbimento della pittura, facilitarne l’applicazione, migliorando dunque il risultato finale. Nel caso di pareti nuove sarà necessario attendere più tempo rispetto alla consuetudine prima di iniziare le operazioni di imbiancatura, in modo tale da avere una superficie perfettamente asciutta.

 

A cosa serve il Primer in edilizia?

 

La tinteggiatura preceduta dal trattamento col primer appare assolutamente più omogenea e intensa già dalla prima mano di pittura, la porosità delle pareti viene completamente annullata e tutte le eventuali imperfezioni vengono uniformate. In più, il risultato è davvero molto più duraturo nel tempo, perché la pittura viene fissata molto bene già dal fondo, è vero ce il primer implica una maggiore durata delle ore di lavoro, ma dall’altra parte offre un minore rischio di distacco della vernice ed assicura una durata maggiore della parete, trascorrerà molto più tempo prima della prossima futura imbiancatura.

 

Il primer non è nient’altro che un fissativo della tinta muraria che si deve applicare, non è sempre necessario, ma è vivamente consigliato quando le pareti sono pressoché nuove, quindi molto farinose, molto porose o con già diversi strati di pittura vecchia applicata. Il primer permette un buon ancoraggio della vernice e, soprattutto se siamo principianti, una stesura più ottimale ed uniforme del colore. Può risultate molto utile per avere delle superfici compatte e ben isolate, sulle quali procedere con la tinteggiatura.

 

Il fissativo murale o primer rende il colore della pittura da muro molto più intenso e brillante oltre che più uniforme, di conseguenza il risultato finale risulterà esteticamente molto più apprezzabile. Inoltre, grazie al suo utilizzo, il consumo della pittura muraria si riduce abbondantemente, poiché si stende meglio e il suo colore, indipendentemente da quale sia, appare subito molto più intenso, non resteranno aloni, e tendenzialmente non servirà, una seconda mano di verniciatura, pertanto non vi sono inutili sprechi, cosa che invece si verificherebbe se non si utilizzasse questo fantastico prodotto.

Primer edilizia

 

Che cos’è il primer?

 

Il primer edilizia è’ composto da resine acriliche inodori e incolori, o comunque a basso grado di odore, è un liquido trasparente, incolore, e soprattutto non infiammabile, che ad una temperatura costante normale, cioè di 18-20° è in grado di penetrare molto in profondità fino al primo strato di pittura a contatto col muro.

 

Proprio per questa sua caratteristica penetrante, anche se in superficie asciuga molto velocemente, al tatto il muro superficiale risulterà già asciutto anche già dopo una trentina di minuti circa, è bene attendere almeno 3-4 ore per assicurarsi che sia essiccato completamente anche in profondità, altrimenti verrebbe meno la sua funzione di collante per il quale è stato predisposto, non risulta assolutamente nocivo né per l’ambiente né per la salute di chi lo utilizza.

Stucco veneziano prezzi al kg

 

Come si utilizza e come si prepara il fissativo?

 

Il prodotto va diluito con acqua del rubinetto, le proporzioni per effettuare correttamente questa operazione sono riportate sull’etichetta posta lateralmente sulla confezione e vanno seguite alla lettera perché possono variare da produttore a produttore. La maggior parte delle marche di solito consiglia il rapporto di uno a sette, il più classico, ovvero un litro di primer per circa sette litri di acqua corrente. E’ assolutamente necessario attenersi alle proporzioni consigliate a seconda delle marche, in ogni caso è consigliare di optare per qualche litro d’acqua in più piuttosto che in meno, per evitare di creare una soluzione troppo densa che non faciliti il regolare assorbimento della vernice a seconda della marca e del tipo di parete da ricoprire, con i vari consigli indicazioni scritte sulla confezione.

 

Il primer edilizia, direttamente dopo aver aperto il barattolo in cui è riposto, e dopo averlo mescolato e diluito a dovere va steso in maniera uniforme su tutta la parete, ed è molto importante che prima di passare alla decorazione vera e propria con la tinteggiatura questa sostanza si asciughi molto molto bene.

 

Le istruzioni riportate sul barattolo recheranno la tempistica minima consigliata di attesa di mezza giornata, ma se non si ha particolare fretta o urgenze il vivo consiglio spassionato è di attendere anche due settimane prima di procedere alla tinteggiatura vera e propria, in modo da essere più che sicuri che la parete sia completamente asciugata e che il primer sia stato assorbito anche in profondità, a quel punto sarete più che certi che la vostra parete è pronta ad assorbire per la prima, o per l’ennesima volta le vernici, qualunque esse siano e qualsiasi sia il tipo di decorazione da fare.

 

Il fissativo, o base, o primer va steso con i classici pennelli da imbianchino, piccoli o grandi a seconda della zona da verniciare, come se fosse una vernice normale, può essere applicato con una pennellessa o con il classico rullo sulle pareti, che devono essere opportunamente pulite coi classici metodi, spolverate e carteggiate a dovere. A seconda dell’assorbimento e del tipo di parete si può scegliere di effettuare o meno una seconda passata di primer prima della passata di vernice. Dopo l’applicazione bisogna anche la seconda volta attendere sempre che le pareti siano completamente asciutte anche sotto la superficie. Il prodotto avanzato che non utilizzeremo può essere conservato a lunga durata fino alla sua naturale data di scadenza, sempre posta sull’etichetta, anche per il mantenimento vanno seguite le procedure consigliate, ce in genere sono la chiusura ermetica e la conservazione ad una temperatura sempre costante non inferiore ai 5° centigradi e non superiore ai 35°, in questo modo è possibile tenerlo utilizzabile per i successivi 18-24 mesi a seconda delle marche.

Idropittura lavabile

 

Vantaggi e Svantaggi dell’utilizzo del Primer

 

Il primer, o fissatore non è essenziale durante tutte le imbiancature, non serve tutte le volte, né è adatto a tutte i tipi di parete, se applicato quando non è richiesto o in maniera scorretta, ad esempio senza essere diluito il pennello, il rullo, o la pennellessa tenderanno inesorabilmente a scivolare, il tutto risulterà di difficile stesura e la vernice non attecchirà ai muri come dovrebbe, o comunque come dovrebbe avvenire secondo una normale tinteggiatura su una parete adatta.

 

Il fissativo murale è davvero di semplice reperimento, lo si trova facilmente presso tutti i colorifici specializzati, in tutti i negozi di ferramenta classici, nei vari negozi di bricolage e di fai da te, nelle falegnamerie, nei centri per le riforniture edilizie e di muratoria oltre che su internet in un qualsiasi sito specializzato. Viene commercializzato in confezioni da 1 a 15 litri a seconda marca, il prezzo è decisamente modesto e sicuramente alla portata di tutti, la pratica confezione da 1 litro ha un prezzo che varia dai 4 ai 5 euro al barattolo, mentre quella da 5 litri ha un prezzo che varia dai 15 ai 17 euro a confezione, a seconda della marca e del tipo di riveditore a cui scegliamo di rivolgerci.

 

Se siamo nuovi dell’ambito del fai da te, e soprattutto se non siamo così tanto abili a livello manuale, ed è la prima volta che decidiamo di cimentarci nella tinteggiatura della nostra stanza o addirittura della nostra casa, forse sarebbe meglio comprare il nostro primo barattolo di primer di una buona qualità, e sarebbe ancora più utile rivolgerci ad negozio specializzato, che offre articoli specifici dell’abito dell’edilizia e della ristrutturazione edile.

 

Questo soprattutto perché in questo modo possiamo essere ben seguiti e ben consigliati da un commesso esperto, che gestisce questi prodotti di lavoro, che conosce bene il tipo di materiale e la sua risposta a seconda delle situazioni, può darti delle dritte sulla tipologia di prodotto più adatta a noi a seconda del tipo di parete che si ha bisogno di tinteggiare o ritinteggiare, il tipo di muro da ricoprire, cioè se si tratta di un umido bagno, di una calda cucina o di una luminosa sala, ed inoltre l’eventuale commesso può anche consigliarti sulla giusta quantità di prodotto primer che dovrai acquistare a seconda dei metri cubi che ai bisogno di ricoprire, e soprattutto del tipo di parete murale, in modo da non intercorrere in inutili sprechi di denaro o di materiale da acquistare e da impiegare. Ecco, adesso tutto ciò che ti permette di decidere se il primer fa al caso tuo… hai le linee guida per un buon utilizzo del prodotto, con dei consigli su miscela e stesura a seconda della tipologia di parete, dei suggerimenti sul mantenimento del prodotto una volta aperto, ma attenzione! Anche se non è tossico, è sempre un elemento chimico, quindi va comunque sempre mantenuto fuori dalla portata dei bambini. Buona tinteggiatura.

 

Translate »
shares